Didattica

I corsi sono strutturati per ciascun Curriculum, a seconda degli anni, sulla base di:

 

  • Attività comuni al Dottorato
  • corso di metodologia avanzata della ricerca nelle aree fondamentali
- corso di competenze avanzate per il lavoro scientifico
  • – corso di formazione avanzata alla ricerca documentaria
  • – seminario annuale comune tenuto da un autorevole visiting professor internazionale presente per un adeguato periodo, così da poter lavorare intensamente con gli studenti
  • – seminario permanente di discussione delle ricerche in atto

 

  • Attività proposte dai Curricula
  • lezioni tenute da esperti interni ed esterni al Curriculum
  • – corsi e seminari con il metodo di lettura e discussione di testi e la redazione di papers su temi specifici o su grandi questioni trasversali su una tecnica di ricerca
  • – seminario annuale tenuto da un autorevole visiting professor internazionale

 

  • Attività specifiche dei Programmi di formazione dottorale orientate al progetto di ricerca del dottorando

– attività didattiche, letture, esercitazioni bibliografiche e di ricerca, partecipazione a seminari, convegni, workshop suggerite dal responsabile al dottorando

 

E’ prevista la partecipazione dei dottorandi anche ad altre attività didattiche offerte nell’ambito :

 

  • del Dipartimento di Scienze Politiche presso il quale il Dottorato è attivo
  • di altre istituzioni o enti di ricerca pubblici o privati, riconosciute idonee dal Collegio dei docenti

 

In particolare, per quanto riguarda le attività dipartimentali, è prevista la partecipazione:

 

  • agli incontri seminariali organizzati dal Centro di Ricerca Interdipartimentale di Economia delle Istituzioni (CREI)
  • agli incontri seminariali organizzati dal Centro di Ricerca Interdipartimentale di Studi politico-costituzionali e di legislazione comparata (CRISPEL)
  • alle attività del Centro Interdipartimentale di ricerca educativa e sociale (CIRES)
• alle attività del Centro di eccellenza Altiero Spinelli (CeAS)
  • alle attività del Centro Interuniversitario Machiavelli per gli studi sulla guerra fredda (CIMA)
  • alle attività del Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e sull’Europa Centrale e Orientale (CISUECO)
  • alle attività del Centro Romeno-Italiano di Studi Storici (CeRISS)
  • alle attività del Centro Studi e Documentazione sulla Cina
  • alle attività del Centro di Studi Somali
  • ad alcune specifiche attività promosse dai Master di secondo livello attivi presso il Dipartimento

 

Il Dottorato può inoltre giovarsi della collaborazione con i laboratori attivi presso il Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre:

 

  • il Laboratorio di Documentazione e Ricerca sull’Innovazione nelle Istituzioni Politiche, Economiche e Amministrative (DRIPEA)
  • il Laboratorio di Ricerca e Documentazione Storica Iconografica
  • il Laboratorio Multimediale di Comparazione Giuridica

 

I dottorandi potranno avvalersi, compatibilmente con le risorse del dottorato, di soggiorni all’estero o in Italia anche per usufruire di un periodo di formazione sostitutiva presso università o istituti stranieri specializzati.

 

Biblioteche

Oltre al Sistema Bibliotecario di Ateneo di Roma Tre nel suo complesso, il Dottorato si appoggia in particolare alla Biblioteca di Studi Politici, presente nel suo stesso edificio. All’interno di questo vasto patrimonio librario vi sono, ad esempio, gli 80.000 volumi che provengono dal Fondo del Centro Studi di Politica Internazionale (CESPI) e dal Fondo dell’Istituto Italo-latino americano (IILA).
I dottorandi sono ammessi alla dotazione di periodici elettronici e biblioteca virtuale di Roma Tre, particolarmente ricca. Inoltre, la Biblioteca di Studi Politici ha l’abbonamento cartaceo a 91 riviste e altre 34 cartacee con accesso on line gratuito. La copertura del cartaceo copre il periodo dal 1995 a oggi. Grazie a tutto ciò la biblioteca offre la piena copertura di tutte le tematiche del corso.
Nel 2013 la Biblioteca ha acquisito l’intero archivio personale di Achille Albonetti, che per vent’anni è stato Direttore per le Relazioni Internazionali del Comitato Nazionale per l’Energia Nucleare. Si tratta di un’ingente raccolta di documenti (oltre 100 raccoglitori) che potrà essere sfruttata in futuro per le ricerche dei dottorandi.

 

Banche dati

I dottorandi sono ammessi anche a tutta la ricca dotazione di banche dati fornita da Roma Tre (consultabile su http://host.uniroma3.it/biblioteche/page.php?page=banche_da30).
Grazie alla collaborazione con il Wilson Center di Washington e con i National Security Archives i dottorandi hanno accesso a numerose e particolarmente ricche banche dati documentarie a livello internazionale.

 

Formazione linguistica

Il dottorato si appoggia sulle specifiche attività che il Centro Linguistico di Ateneo dell’Università Roma Tre dedica alla formazione linguistica a livello superiore e scientifico per i dottorandi.

 

Formazione informatica

Nell’ambito dello specifico corso del primo anno dedicato alla metodologia pratica della ricerca sono previste lezioni ed esercitazioni sull’utilizzo dei principali software diffusi a livello internazionale per la ricerca bibliografica, sulle principali banche dati, sui principali software per la gestione dei dati bibliografici e delle note (in particolare Endnote).

 

Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento

Nell’ambito del già ricordato specifico corso del primo anno dedicato alla metodologia pratica della ricerca sono previste lezioni su tutti questi temi.

 

Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale

Il Dottorato incoraggia la stesura della tesi in una lingua straniera per la massima diffusione internazionale dei suoi risultati e favorisce commissioni di uscita composte da docenti stranieri. Il Dipartimento ha aperto una linea speciale di finanziamento per la pubblicazione delle ricerche dei dottorandi. Il dottorato organizza la presentazione delle loro pubblicazioni e indirizza i dottorandi ai congressi e alle principali riviste scientifiche.

 

Computer facilities

Il dottorato è fornito di una sala di studio in ambiente wireless, con numerosi attacchi per postazioni mobili, tre computer fissi, uno portatile, un proiettore e una stampante.

Commenti chiusi