Scambi e collaborazioni internazionali

L’approccio internazionale del Dottorato assume forme diverse, che includono
- un’ampia gamma di visiting professors
- l’opportunità di fare ricerca all’estero
- l’integrazione degli studenti nella letteratura internazionale con conferenze, seminari e progetti internazionali di ricerca.

Professori stranieri sono regolarmente invitati nelle commissioni per l’esame finale.

 

Ogni anno il Dottorato ospita molti affermati studiosi di tutto il mondo: tra loro, negli ultimi anni, Christian Beat Blankart (Humboldt-Universität), Frédéric Bozo (Sorbonne), Jan Brueckner (University of California), Josè Casas Pardo (Universidad de Valencia), Farhad Cavard (Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales), Antoine Compagnon (Collège de France), Gerard de Jong (Università di Leeds), Victoria De Grazia (Columbia), Matthew Evangelista (Cornell), Francis J. Gavin (Texas), Ulf-G Gerdtham (Lund University), Jesus Gonzalez-Feliu (LET, Université ” Lumière” Lyon 2), David Holloway (Stanford), Annick Jaulin (Sorbonne), Michael Kopel (University of Graz), Marc Lazar (SciencesPo), Melvyn Leffler (Virginia), Ivo Maes (National Bank of Belgium), Carme Molinero (Università Autonoma di Barcellona), Lucjan T. Orlowski (Sacred Heart University), Christian Ostermann (Woodrow Wilson Center), Nell Painter (Princeton), Sean M. Puckett (Università di Sydney), Jeremy Suri (Madison), Irwin Wall (California), Nicolas Werth (Institut pour l’histoire du temps présent), Bengt-Arne Wickström (Von Humboldt), Donghui Zhang (School of Economics -Shandong University, P.R. China), Vladislav Zubok (London School of Economics).

In particolare, ogni anno, uno studioso di fama internazionale guida un seminario multidisciplinare con i nostri studenti.

 

Il Dottorato ha avviato numerosi programmi di scambio di studenti, cotutele di tesi e progetti di ricerca in collaborazione con università e centri di ricerca stranieri. In particolare il Dottorato ha collaborazioni di ricerca con:

  • CENTER FOR PEACE HISTORY SHEFFIELD UNIVERSITY (Regno Unito)
La collaborazione verte sul tema della storia dei movimenti, delle idee e delle istituzioni relative ai temi della pace e della sicurezza e si concretizza, oltre che nello scambio di docenti e dottorandi, nella partecipazione al Peace History Net. il prof. Renato Moro è membro dell’Advisory Board del Centro.
  • LONDON SCHOOL OF ECONOMICS AND POLITICAL SCIENCE (Regno Unito)
Il dottorato organizza annualmente una Summer School sulla storia della guerra fredda insieme alla London School of Economics e ad altre università italiane a partire dal 2009.
  • PARIS I SORBONNE ÉCOLE DOCTORALE EN PHILOSOPHIE (Francia)
Il dottorato organizza annualmente insieme all’École un Seminario aperto a contributi di dottorandi e docenti che si tiene a Roma (interventi francesi) e a Parigi (interventi italiani). Esso è dedicato a confrontare e discutere ricerche su grandi temi trasversali relativi alla sfera politica. Sinora, la guerra civile, lo spazio pubblico, la frontiera.
  • SCIENCESPO PARIS (Francia)
Rapporti costanti di ricerca, scambio di docenti e dottorandi sui temi della storia della politica internazionale e della politica italiana
  • WOODROW WILSON CENTER FOR INTERNATIONAL STUDIES WASHINGTON (Stati Uniti d’America)
La collaborazione verte soprattutto nell’organizzazione della Summer School annuale nell’ambito del Nuclear Proliferation International History Project, a cui partecipano dottorandi di Roma Tre. Inoltre i dottorandi che si recano per ricerca negli Stati Uniti si appoggiano regolarmente alle strutture del Wilson Center

 

Recentemente il Dottorato ha aderito a una rete dottorale europea:
il “Collège Doctoral Européen en Sciences Humaines et Sociales” (SHS).

Commenti chiusi